Banca dati CSV

Banca Dati CSV Rovigo

Progetto finanziato

DONIAMO AI FIGLI LE ALI

Codice:PR10SER666
Tipologia progetto:Progetti a sostegno delle attività e dei servizi
Settore intervento:Istruzione / educazione
Associazione:ASSOCIAZIONE ITALIANA GENITORI ROVIGO
Referente:Furini Gino
Anno:2010
Anno avvio:2010
Anno conclusione:2011
Durata:
Scadenza prevista:2011-06-30
Bando:
Volontari coinvolti:10
Utenti finali:170
Costo preventivato:7.810,00 EURO
Costo ammesso:6.248,00 EURO
Finanziamento richiesto:6.248,00 EURO
Percentuale finanziamento:100.00 %
Finanziamento concesso:6.248,00 EURO
Finanziamento spettante:6.248,00 EURO
Prima rata:3.124,00 EURO
Data prima rata:2010-08-30
Data liquidazione:2011-06-29
Finanziamento totale:6.248,00 EURO
Costo totale consuntivo:8.212,25 EURO
Percentuale finanziamento consuntivo:76.08 %
Residui:0,00 EURO

Obiettivi:
- Potenziamento dell’apprendimento, con attenzione a: capacità relazionali , controllo emotivo degli alunni in condizioni di svantaggio e difficoltà. - Potenziamento dei processi cognitivi e metodo di studio ( con l’ausilio di strumenti come l’OTIS, QPA, TMA (test multifattoriali di autostima). - Creazione di uno sportello di ascolto (per genitori e figli) per consulenze personalizzate (ad es. per l’orientamento). - Informazione e formazione dei genitori in difficoltà e degli alunni svantaggiati con schede operative create ad hoc. - Promuovere la scuola come portavoce privilegiato per interloquire con il mondo del volontariato. - Promuovere percorsi di impegno in processi di cittadinanza attiva per gli studenti e i loro genitori partendo dal loro saper fare. - Organizzare eventi per far incontrare e comunicare i giovani che hanno fatto esperienza attiva nel volontariato.

Descrizione:
- Progettazione operativa degli interventi (P.O.I.) e stesura di un calendario delle attività. -Realizzazione degli interventi preventivati. - Verifica in itinere delle attività finora svolte ed eventuale modifica degli interventi ( con un primo monitoraggio). - Continuazione degli interventi programmati nel rispetto del calendario prefissato. - Verifica conclusiva, validazione e rendicontazione Incontro finale tra i vari attori del progetto per la presentazione /racconto dell’esperienza.

Risultati:
- Determinante il giudizio delle famiglie sull'orientamento e sull'aiuto formativo fornito, sia a italiani che a stranieri, con il sostegno del doposcuola. - più che soddisfacente raggiungimento degli obiettivi prefissati (v. sopra). - Potenziamento, valorizzazione e ampliamento del volontariato. -Per gli alunni: peer education e stage nel terzo settore (per le superiori).

Elementi di innovazione:
L’innovatività consiste nel fatto che i ragazzi saranno valorizzati, entro il mondo del volontariato, per quello che sanno fare e che la scuola sta loro insegnando. Famiglie e genitori (specie quelli con maggiore fragilità sociale) trovano un aiuto concreto sia per gli incontri di formazione sia per il servizio di consulenza personalizzata attivato presso le scuole . Gli alunni, con difficoltà nell’integrazione culturale e linguistica, oltre che nel curricola scolastico, trovano un aiuto sia nei mediatori linguistici che in quelli che si occupano dell’accompagnamento e tutorato scolastico. L’ attività di accompagnamento - tutorato precoce facilita anche il coinvolgimento di genitori e docenti e l’assolvimento dell’obbligo scolastico e formativo. Le scuole coinvolte sono facilitate nel rapporto educativo con i genitori più “lontani” e ricevono un indubbio aiuto dai mediatori linguistici, dagli esperti in accompagnamento - tutorato.

Monitoraggio:
- Somministrazione di questionari di gradimento agli studenti, ai genitori e alle associazioni coinvolte,interviste a persone di istituzioni e amministrazioni (Dirigenti, Assessori, Referenti di Associazioni) e degli utenti (genitori e docenti). - Documentazione fotografica, arricchita da copia degli strumenti utilizzati per il rendiconto finale.
Report generato il 26/09/2021 alle ore 01:41:29 dalla banca dati di CSV Rovigo