Banca dati CSV

Banca Dati CSV Rovigo

Progetto finanziato

LA GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE NELLA RELAZIONE DI AIUTO

Codice:PR06FOR288
Tipologia progetto:Progetti di formazione
Settore intervento:Assistenza alla persona
Associazione:ASSOCIAZIONE SOLIDARIETA' DELTA
Referente:Maria Isabella Marangoni
Anno:2006
Anno avvio:2006
Anno conclusione:2006
Durata:
Scadenza prevista:
Bando:
Volontari coinvolti:16
Utenti finali:20
Costo preventivato:2.030,00 EURO
Costo ammesso:1.624,00 EURO
Finanziamento richiesto:1.624,00 EURO
Percentuale finanziamento:100.00 %
Finanziamento concesso:1.624,00 EURO
Finanziamento spettante:1.606,47 EURO
Prima rata:812,00 EURO
Data prima rata:2006-06-28
Data liquidazione:2006-12-28
Finanziamento totale:1.606,47 EURO
Costo totale consuntivo:2.008,02 EURO
Percentuale finanziamento consuntivo:80.00 %
Residui:0,00 EURO

Obiettivi:
Il corso, rivolto a animatori, educatori e operatori sociali in genere, personale generico di organizzazioni di volontariato ma anche a cittadini comuni, si proponeva come obiettivo quello di aumentare la capacit? dei partecipanti di gestire una relazione d?aiuto secondo tre filoni: 1. aumentare la capacit? di osservazione e di analisi della comunicazione in generale; 2. aumentare la capacit? di osservazione della comunicazione in rapporto ai bisogni emozionali e ai vissuti personali dell?utente; 3. capire i messaggi dell?interlocutore attraverso la comunicazione empatica; 4. comprendere le modalit? utili a stabilire una relazione interpersonale che faciliti comprensione e fiducia reciproca, tenendo conto delle emozioni e dei sentimenti propri e dell?altro; 5. aumentare la capacit? di gestire relazioni interpersonali ?delicate?; 6. aumentare la capacit? di comunicazione, in particolare di analizzare, interpretare e controllare i messaggi propri e dell?interlocutore.

Descrizione:
Il corso di formazione ? stato studiato per chi intende aumentare le proprie competenze sulle tematiche della relazione d?aiuto, e in particolare in campo comunicativo, negli ambiti del volontariato e della solidariet? professionale e non. Il tema della comunicazione ? stato approfondito mediante l'adozione de medoto attivo-riflessivo: - attivo: i partecipanti sono stati invitati a mettersi in gioco in prima persona raccontando casi, esprimendo opinioni e raccontando atteggiamenti e comportamenti propri o visti negli altri; - riflessivo: i corsisti, inoltre, sono stati invitati ad elaborare apprendimenti concreti ricavati dall?analisi degli esempi da essi stessi riportati.

Risultati:
Al corso hanno partecipato i volontari e gli operatori dell'Associazione proponente, alcuni volontari dell'ACAT Basso Polesine e altre persone non aderenti ad associazioni. Esso ha registrato una buona frequenza anche per il fatto di porsi in continuit? con il corso svolto l'anno precedente sugli stessi temi e con lo stesso docente. Due partecipanti hanno inoltre chiesto di sperimentare l'attivit? di volontariato nella comunit? di accoglienza gestita dall'Associazione.

Elementi di innovazione:
Il progetto era diretto alle persone e alle associazioni del territorio bassopolesano senza escludere altre provenienze. Si ? posto in continuit? con un percorso di formazione iniziato negli anni passati dal quale sono nate progettazioni ed attivit? condivise. Il contenuti del corso sono stati scelti per dare risposta a richieste esplicitate al termine del corso di formazione del 2005.

Monitoraggio:
- Incontro prima dell?inizio del corso per una verifica delle date e degli orari; - somministrazione di un questionario finale con raccolta delle richieste dei singoli corsisti e delle associazioni partners.
Report generato il 16/09/2019 alle ore 02:21:36 dalla banca dati di CSV Rovigo