Banca dati CSV

Banca Dati CSV Rovigo

Progetto finanziato

SPAZIO I CARE

Codice:PR05SER273
Tipologia progetto:Progetti a sostegno delle attività e dei servizi
Settore intervento:Istruzione / educazione
Associazione:FAMIGLIA MISSIONARIA DELLA REDENZIONE
Referente:Lorenzo Realdon
Anno:2005
Anno avvio:2006
Anno conclusione:2007
Durata:
Scadenza prevista:
Bando:
Volontari coinvolti:14
Utenti finali:120
Costo preventivato:19.000,00 EURO
Costo ammesso:15.000,00 EURO
Finanziamento richiesto:15.000,00 EURO
Percentuale finanziamento:100.00 %
Finanziamento concesso:15.000,00 EURO
Finanziamento spettante:15.000,00 EURO
Prima rata:7.500,00 EURO
Data prima rata:2006-05-19
Data liquidazione:2007-05-16
Finanziamento totale:15.000,00 EURO
Costo totale consuntivo:19.128,80 EURO
Percentuale finanziamento consuntivo:78.42 %
Residui:0,00 EURO

Obiettivi:
- Lavorare sul versante della cultura e in particolare quella religiosa per valorizzar il bagaglio storico-culturale dell'associazione e per proporre un profondo senso religioso della vita come elemento "terapeutico" per molte situazioni di disagio e disadattamento giovanile; - mettersi in dialogo costruttivo con altre espressioni religiose quali quella musulmana oggi molto presente nella provincia; - formare operatori culturali.

Descrizione:
L?associazione ha posto particolare attenzione ai giovani realizzando momenti ludici e formativi per ragazzi/giovani a: Rovigo, Borsea, Bellombra, Corbola, Stienta, Adria, Pezzoli, Frassinelle, Castelgugliemo, Canaro, Trecenta e Castelmassa. In alcune di queste localit? questi percorsi formativi hanno coperto l?intero anno con incontri a cadenza settimanale. Giovani e giovani-adulti di Lama, Trecenta, Melara e Fiesso sono stati coinvolti in momenti di formazione e in due corsi residenziali di 3 giorni a Teolo (PD). Sempre a livello formativo, alcuni volontari hanno partecipato a corsi di formazione/coordinamento nazionale presso alcuni organismi punto di riferimento dell?associazione. Durante il mese di febbraio 2007, in occasione della conclusione del 60? anno di fondazione della Famiglia Missionaria della Redenzione, ? stata organizzata una settimana di eventi tra cui una serie di incontri aperti sia ai giovani che agli adulti sui temi specifici della convivenza pacifica, del disagio, dell?impegno socio-politico e sociale dei giovani. Nel contempo, presso la sala della Pescheria Nuova in Rovigo, ? stata organizzata una mostra sulla Pace, mostra che ora ? divenuta itinerante. Forti della convinzione di dover diffondere una cultura della solidariet? per sensibilizzare i giovani in particolare oltre che gli adulti, i volontari hanno organizzato, durante l?anno scolastico, un ciclo di incontri nelle scuole in sinergia con l?Amministrazione Provinciale di Rovigo e, durante l?estate, tre campi scuola nella casa di Villa Concordia di Teolo. In entrambi i casi ? stato posto l?accento sull?integrazione dei ragazzi stranieri.

Risultati:
I giovani, principali destinatari del progetto, hanno mostrato un buon coinvolgimento sia nel senso che molti di loro hanno collaborato all?allestimento della mostra sia nel senso che molte scolaresche hanno visitato la mostra sulla Pace. Alcuni giovani e giovani/adulti che si sono avvicinati all?associazione in occasione dei festeggiamenti per i 60 anni dalla nascita, hanno poi deciso di far parte stabilmente dell?associazione. Pi? in generale, il notevole impatto delle attivit? a livello mediatico ha prodotto interesse, curiosit? e approccio alle problematiche discusse.

Elementi di innovazione:
- La Famiglia Missionaria della Redenzione ? una realt? di volontariato che da anni propone la cultura dell'integrazione, non solo come fatto locale, ma come realt? con ampi spazi di dialogo con terre di origine di molti immigrati nel territorio polesano (in particolare zona Africa e America Latina). Questi scambi interculturali facilitano nei giovani coinvolti nella esperienza il dialogo con gli stranieri e di certo aiutano sensibilmente quei processi integrativi degli stranieri nel territorio locale. - l'associazione d? risalto alla creazione di momenti di convivenza pacifica al di fuori dei consueti ambiti sociali (scuola, sport) in quanto ritiene che conoscere il ?diverso? faccia meno paura e soprattutto elimini molti degli elementi di discriminazione, frutto spesso di ignoranza; - l'associazione cerca di dimostrare che una convivenza tra ?diversi? ? possibile proprio a partire dalla valorizzazione degli elementi di criticit

Monitoraggio:
- Verifica dell'impatto del progetto, in particolare degli scambi formativi interculturali, sulla comunit? italiana e su quella straniera; - monitoraggio sulla partecipazione ai singoli appuntamenti; - monitoraggio sulla partecipazione, in fase di progettazione e di verifica dei risultati, delle amministrazioni locali. I risultati di una azione formativa non sono visibili nella breve scadenza. Trattasi infatti di un progetto di investimento per il futuro e quindi i frutti potranno essere colti solo a distanza di anni.
Report generato il 26/09/2021 alle ore 02:46:30 dalla banca dati di CSV Rovigo